CAJA: «A CREMONA PER CONFERMARE LA NOSTRA CRESCITA»

Ecco le parole di coach Attilio Caja in vista di Vanoli Cremona-Pallacanestro Openjobmetis Varese:

«Parlando di Cremona bisogna prima di tutto fare i complimenti a Romeo Sacchetti che, dopo la buona stagione dello scorso anno, sta continuando a fare un grande lavoro. In estate ha preso  cinque giocatori nuovi che in così poco tempo stanno già esprimendo una buona pallacanestro. A Sacchetti va anche il merito di aver cresciuto giocatori italiani come Ricci e Ruzzier. Dallo scorso anno Ricci ha lavorato tanto, sia con il suo club sia con la sperimentale e oggi è il secondo miglior realizzatore italiano. Parlando di questi argomenti abbiamo già individuato due importanti qualità di Cremona che viene guidata dalla sapiente testa di Travis Diener, un califfo della nostra pallacanestro. Si tratta di un giocatore che riesce a far rendere al massimo i compagni e che riesce ad essere lui stesso pericoloso in fase di realizzazione. Questa doppia dimensione lo rende molto difficile da marcare. Con gli altri stranieri Cremona ha trovato risorse importanti sia a livello tecico sia a livello di fisicità: Crawford, Saunders, Demps con la loro forza fisica sono bravi a sfruttare il gioco in uno contro uno frontale o spalle a canestro. E di questo ne possono beneficiare tiratori da tre punti come Aldridge e Ruzzier. Detto questo non partiamo sconfitti. Sappiamo della loro forza, ma siamo sicuri delle nostre qualità, abbiamo fiducia e lo abbiamo dimostrato in casa contro Avellino e in trasferta contro Porto. Per fare bene a Cremona avremo bisogno di confermare tante cose buone che già facciamo e ovviamente di essere assistiti da una buona percentuale al tiro pesante».