CAVALIERO: «CONTINUIAMO A LAVORARE CON INTENSITÀ»

Dal Paradiso all’Inferno in poco più di sei mesi. Dalla gioia di una splendida cavalcata europea all’ombra di una stagione che solo fino a due settimana fa sembrava stregata. La linea tra gioia e dolore non è mai stata così sottile.
Ora però le cose ora sono cambiate. Quel viaggio denso di turbolenze in cui la Openjobmetis si stava insinuando, sta riservando scali inattesi dai quali si può, si deve, ritrovare la strada di casa, quel Paradiso che fino a pochissimo tempo fa si poteva toccare con un dito. Chi meglio del Capitano può tirare un sospiro di sollievo alla luce delle ultime due vittorie consecutive conquistate?

«È pazzesco -sorride amaramente Daniele Cavaliero, sembra di rivivere la scorsa stagione perché esattamente come un anno fa abbiamo fatto una tremenda fatica nel corso della prima parte. Ora le cose sembrano essere tornate normali. Stiamo lavorando da tanto tempo in maniera esemplare mettendo intensità e voglia. Questo ha portato due vittorie importantissime che per noi valgono come ossigeno: contro Pistoia abbiamo avuto la meglio in un match molto “nervoso”, mentre contro Avellino abbiamo fatto una prestazione veramente completa, sia in attacco che in difesa. Siamo riusciti ad esprimere la nostra pallacanestro “di sistema” dando modo alle nostre punte di esprimersi al meglio».

Il tuo discorso motivazionale prima del match contro la The Flexx ha fatto il giro del web.
«In quel momento ho provato a tradurre in parole, con il mio inglese non perfetto, la marea di emozioni che avevo dentro. Avevamo bisogno di una gara in cui tutti dovevano essere coinvolti sia con la testa che con il cuore. Siamo molto soddisfatti del fatto che quella vittoria poi ci abbia dato la spinta giusta per espugnare il parquet della Sidigas. Ci ha dato la carica per reagire come prima, forse, non riuscivamo a fare».

Ora l’importante gara contro Pesaro. L’atmosfera del pubblico sarà preziosa.
«Penso proprio che non sia necessario fare richiami; la nostra gente sa esattamente quanto conti il match contro la Consultinvest. Dal canto nostro non vogliamo sprecare ciò che abbiamo fatto ad Avellino; è come se dovessimo mettere uno stampo sopra quei due punti. So che la gente non ci deluderà e sarà presente».