DIFESA E TANTA GRINTA, LA OPENJOBMETIS BATTE BRINDISI 80 A 69

Trascinata da Cavaliero e Ferrero, la Openjobmetis Varese esce alla distanza e batte 80 a 69 l’Enel Brindisi.

Dopo il primo vantaggio, i ragazzi di Moretti sbagliano tantissimo al tiro e subiscono il +6 brindisino propiziato da Scott, Anosike e Banks. A sbloccare i biancorossi ci pensano Kangur e soprattutto Kuksiks che con due dardi tiene in scia Varese, brava a reggere la fisicità della squadra di Bucchi. Sul finire del periodo Banks si mette in proprio, ma l’impatto di Ferrero dalla panchina è decisivo per la Openjobmetis avanti 21-19.
In avvio di secondo periodo Trotter, Harris e Banks rimettono avanti Brindisi, Ferrero e Cavaliero bloccano la fuga avversaria con il capitano biancorosso sugli scudi: la sua tripla del sorpasso scuote Varese che con la rubata di Wayns e l’antisportivo a Scott fa il 36-29 del 15’. Nonostante le ottime percentuali da fuori degli avversari però, Brindisi non si scompone e chiude il primo tempo sul -2, 45-43.
Dopo l’intervallo i padroni di casa sbagliano sei tiri consecutivi spianando la strada a break ospite (0-8) a firma Banks, Cournooh e Anosike. In un terzo periodo particolarmente frenetico e privo di lampi, alla fine è Ferrero ad uscire allo scoperto e a tenere i biancorossi a ridosso dei pugliesi. Al 30’ è 53-57.
Il quarto fallo di Zerini ad inizio dell’ultima frazione è un grosso aiuto per la Openjobmetis che piazza un 8-0 devastante: ai viaggi in lunetta si aggiungo i canestri di Cavaliero per il 61-57. I biancorossi potrebbero anche allungare ma due infrazioni di passi sulle conclusioni di Kangur e Davies strozzano l’urlo di Masnago che vede Brindisi nuovamente a contatto. Pur sbagliando tre triple consecutive aperte, Banks e Scott siglano infatti il -2 a 3’ dal termine. Nel finale si fa vedere anche Davies, ma il palcoscenico è per Cavaliero che da tre punti infila il canestro partita che spegne le speranze brindisine. Scott e Banks ci provano fino alla fine ma il fallo sistematico ordinato da Bucchi non paga e Varese chiude i conti sull’80 a 69.

IL TABELLINOLE PAROLE DI COACH MORETTI