ECCO IL PROGETTO DI COACHING PER L’UNDER 18 BIANCOROSSA

Il settore giovanile della Pallacanestro Varese lancia un nuovo e interessante progetto per affiancare e aiutare nella loro crescita sportiva, personale e di studio gli atleti della squadra Under 18 che quest’anno partecipa anche al campionato di serie C Silver. L’iniziativa, unica in Italia a livello giovanile e varata per la prima volta nel mondo del basket coinvolge l’intera squadra e ovviamente i tre allenatori Andrea Meneghin, Andrea Triacca e Alessandro Grati.

Teva Italia, main sponsor del settore giovanile – centro minibasket e top sponsor della formazione di coach Moretti, e da sempre accanto alla Pallacanestro Varese nel sostenere iniziative legate alle squadre giovanili, ha subito creduto anche in questo innovativo progetto e nei valori che esso veicola. Confermando così l’eccellente rapporto di collaborazione che da anni ormai lega la multinazionale farmaceutica al club biancorosso.

L’inedita proposta di “coaching” è curata da Domenico Giordano, docente della Scuola Italiana di Life & Corporate Coaching, ed è stata fortemente voluta dal club di piazza Monte Grappa come primo concreto sforzo per investire nel settore giovanile e arrivare in futuro a creare un serbatoio di giocatori forti, motivati, consapevoli con la prospettiva di essere un giorno chiamati in prima squadra. L’obiettivo è quello di ottimizzare l’investimento di una moderna società di pallacanestro garantendo ai giovani una spinta auto-realizzativa in grado di creare basi solide per affermare il proprio talento nello sport.

Domenico Giordano è dunque il nuovo coach umanistico che affiancherà e seguirà i tecnici e gli atleti della squadra biancorossa Under 18/C Silver per questo progetto pilota che ha lo scopo di aiutare i giovani nel loro percorso di crescita cestistica e personale. L’iniziativa guarda avanti e si concluderà infatti con la fine della stagione 2016/2017 dando però nel contempo alle famiglie dei ragazzi e agli allenatori della squadra gli elementi fondamentali per proseguire poi autonomamente con questo tipo di lavoro anche una volta terminata questa nuova fase.

Le priorità dell’individuo-atleta verranno così messe al centro dell’attenzione scoprendo i punti di forza di ciascun ragazzo e valorizzandoli con l’allenamento. Il tutto per esaltarne il talento aiutando gli atleti a crescere nel modo più corretto e armonioso anche per affrontare e superare in modo consapevole gli eventuali momenti di difficoltà.

Il progetto si autofinanzia parzialmente grazie ad un sistema di crowdfunding attraverso la piattaforma TRIBOOM dove chiunque può partecipare allo sviluppo dell’iniziativa dedicata al settore giovanile della Pallacanestro Varese diventandone un sostenitore. Così anche i tifosi e gli appassionati a partire dal 5 novembre potranno aiutare concretamente la società a creare i giovani talenti del futuro partendo dal territorio.