ESORDIO CON VITTORIA AL QR DI FIBA CHAMPIONS LEAGUE

La Openjobmetis bagna il suo esordio al Qualification Round di FIBA Basketball Champions League con un’importante vittoria ai danni dei padroni di casa del Benfica. Il risultato finale di 75 a 72 è lo specchio di una partita dura ed equilibrata che i biancorossi sono riusciti a fare loro grazie ad una buona prova del collettivo. Giovedì sera a Masnago andrà in scena il secondo round che decreterà chi tra le due formazioni si qualificherà o no alla Basketball Champions League.

Eyenga e Johnson tengono a galla una Openjobmetis che in apertura di partita concede troppo all’attacco dei padroni di casa portoghesi che dopo appena 5′ di gioco sono già sul +5 (18-13). I biancorossi rispondono con i 4 punti consecutivi di Johnson che portano Varese al primo vantaggio di serata (18-21) prima di cedere nuovamente sotto i colpi di Benfica che al 10′ chiude sul 28-25.
La bomba di Maynor inaugura il secondo periodo e vale il nuovo pareggio a quota 28. Il gioco da 3 punti di Campani consegna nuovamente il vantaggio alla Openjobmetis che poco dopo subisce il nuovo ritorno dei portoghesi presi per mano da Hollis; Varese stavolta regge l’urto e al 20′ riesce a strappare il pareggio: 41-41.

I biancorossi provano la fuga fin dai primi minuti del terzo periodo grazie all’ottimo momento di Anosike. I portoghesi però rispondono per le rime e dopo aver agguantato il pareggio si portano avanti con Soares e Morais. Ci pensano Maynor e capitan Cavaliero a togliere le castagne dal fuoco e a portare i loro sul -1 (55-54).
Il match prosegue sul filo dell’equilibrio fino al 35′, quando la tripla di Cavaliero e i punti di Kangur portano i biancorossi sul momentaneo 58-62. Benfica reagisce bene, ma Varese resiste e mantiene il +4 grazie ad Eyenga (62-66). Morais fa il -1 per i suoi ma i 5 punti di fila di Bulleri, intervallati dalla bomba di Andrade, permettono alla Openjobmetis di riportarsi sul +3, gap che Kangur e Johnson, entrambi dalla lunetta, allargano sul + 7 (68-75). I portoghesi provano il tutto per tutto, ma al 40′ è Varese a festeggiare.

LE PAROLE DI COACH MORETTI LE PAROLE DI DANIELE CAVALIEROIL TABELLINO