GANDINI E JAKOVIČS: «FELICI DI ESSERE A VARESE»

Continuano le presentazioni in casa Pallacanestro Varese.
Questa mattina è stato il turno di Luca Gandini ed Ingus Jakovičs, che si sono svelati alla stampa presso la sede di Agricola Home&Garden.

Ecco le loro prime parole:

«Ringrazio Pallacanestro Varese per avermi dato l’opportunità di esordire in Serie A, l’ultima categoria che mi mancava ha dichiarato Luca Gandini. Spero di portare alla causa biancorossa l’entusiasmo di un esordiente e l’esperienza di un veterano. Sono consapevole che il gap fisico sia completamente diverso rispetto a quello a cui sono abituato, ma questa cosa non mi spaventa. Lavorerò ogni giorno insieme ai miei compagni, certo che il lavoro ci ripagherà durante le partite. Ripetere il percorso fatto da Natali? Lo spero! Con Nicola ho giocato tanti anni fa a Trento e già allora era un ragazzo serio; lo prenderò come esempio per riuscire a fare bene. Sono molto contento del ruolo che ho che è fatto di responsabilità; se lavoreremo bene sono certo che riusciremo a toglierci parecchie soddisfazioni».

«Mi unisco al ringraziamento nei confronti di Pallacanestro Varese le prime parole di Ingus Jakovičs. Per me si tratta di una grandissima esperienza e infatti, non appena ho ricevuto la chiamata di Andrea Conti, ho accettato subito di buon grado. Prima del mio arrivo a Varese sapevo esattamente cosa mi avrebbe atteso perché avevo chiesto informazioni a Vene (con il quale ha giocato nel Nižnij Novgorod, ndr) che mi aveva avvertito di prepararmi principalmente da un punto di vista mentale. Ho cominciato la preparazione un poco più tardi rispetto ai miei compagni, ma sto recuperando e sarò pronto al 100% per l’inizio del campionato. Il sistema di coach Caja lo apprezzo tantissimo perché esalta le mie principali caratteristiche: la difesa ed il tiro da 3».