LA OPENJOBMETIS CALA IL POKER CONTRO BRESCIA

Quarta vittoria consecutiva per la Openjobmetis Varese che espugna il campo della Germani Basket Brescia con il risultato di 87 a 78. Successo di carattere quello dei biancorossi costruito nei periodi centrali dopo una partenza equilibrata ed un finale “di nervi” che ha visto il rabbioso ritorno degli ospiti. Alla fine però a festeggiare sono stati proprio i ragazzi di coach Caja che fanno un altro passo in avanti in classifica ed attendono con fiducia la gara di domenica prossima contro Capo d’Orlando (ore 17:30 al PALA2A).

L’inizio del match premia il playmaker biancorosso Eric Maynor, le cui 3 bombe consecutive tengono a galla una Openjobmetis che scivola sul -4 (14-10) colpita a ripetizione da Moss, Vitali e Moore. Ferrero fa il -1, ma i 4 punti di Burns rilanciano nuovamente la Leonessa che, poco dopo, subisce il rabbioso ritorno degli ospiti che grazie alle bombe di Cavaliero e Kangur trovano il nuovo vantaggio. A togliere le castagne dal fuoco in favore dei padroni di casa è Moss che al 10′ fissa il risultato sul 23-21.
Varese torna in campo con il coltello fra i denti e in un amen piazza un break di 6-0 firmato Kangur-Johnson che costringe coach Diana al timeout. Al rientro in campo, Brescia si sblocca dalla lunetta con Landry, ma la Openjobmetis non si ferma a guardare e rimane in scia con Pelle, Kangur e Johnson, la cui tripla a 2′ dall’intervallo vale il +7 (29-36). La Germani Basket risponde con Vitali, ma gli ospiti sono solidi in difesa e cinici in attacco, tanto basta per chiudere al 20′ con un rassicurante +8 (34-42).

Eyenga e Johnson fanno il +13 al rientro sul campo; la Leonessa risponde con Landry e Moore, ma i biancorossi non si lasciano impressionare e vanno sul +11 con Maynor. Diana chiama timeout, ma ancora una volta non basta per placare la foga dei ragazzi di coach Caja che prendono fiducia con Eyenga e Johnson e si portano con rabbia sul +17 (48-65). Brescia reagisce d’orgoglio con le bombe di Burns e Bushati ma al 30′ è ancora Varese in avanti: 54-67.
L’inizio stavolta premia i padroni di casa che trovano un gioco da 3 punti con Vitali ed accorciano ulteriormente con Burns e Bushati che mette la tripla del -5 (62-67) che scatena la gioia dei tifosi bresciani. Caja chiama timeout e Varese si sblocca con Maynor dalla lunetta anche se Landry poco dopo firma il -3 indisturbato da sotto. Maynor dà respiro ai suoi con una bomba dalla distanza ma il capolavoro più grande lo firma Dominique Johnson con le due triple consecutive che valgono il nuovo +8 biancorosso (70-78). Brescia si scuote nuovamente con Bushati ma Johnson e Anosike la ricacciano a debita distanza.

IL TABELLINOLE PAROLE DI COACH CAJA