LA OPENJOBMETIS FESTEGGIA IL NATALE CON LA VITTORIA SU CANTÙ

Si regala una netta e perentoria vittoria nel derby contro Cantù la Pallacanestro Openjobmetis Varese che, ancora priva di capitan Ferrero, festeggia il giorno di Natale con il risultato di 89 a 71. Dopo lo stop di due giorni fa in quel di Milano, riprende dunque la corsa dei biancorossi, autori di un’ottima gara che li ha visti sempre in vantaggio, dalla palla a due fino al 40′. Troppo fragile la resistenza dell’Acqua S.Bernardo che non ha mai trovato soluzioni all’intensità difensiva della banda di coach Caja che ha avuto in Thomas Scrubb il miglior marcatore (27 punti con 7/9 da 3) ma che, in generale, ha visto tutti gli effettivi disputare una grande prestazione. La Openjobmetis (all’ottava vittoria in campionato sui dodici match disputati fino ad ora) tornerà in campo domenica 30 per l’insidiosa partita sul campo di Pesaro (palla a due alle ore 20:45).

L’inizio del match è equilibrato, con Varese abile a colpire dalla distanza (triple di Scrubb ed Archie) e Cantù più consistente nel pitturato con Gaines e Mitchell. La libertà sotto canestro concessa agli ospiti non piace a coach Caja che chiama timeout e striglia i suoi che, al rientro sul parquet, iniziano a dilagare clamorosamente con Scrubb (18 punti con 6/6 dalla distanza al 10′) fino al 37-18 di fine primo quarto.
L’Acqua S.Bernardo comincia meglio la seconda frazione e riesce a portarsi sul -13 (41-28) approfittando di qualche giro a vuoto in attacco dei biancorossi. Ad allontanare il pericolo è il “solito” Scrubb che, coadiuvato da un solido Cain, torna a macinare dalla distanza lanciando i suoi sul rassicurante +17 (54-37) di metà gara.

Cantù inizia meglio anche il terzo quarto, aprendo le danze con un ottimo 8-1 che vale il momentaneo -10 (55-45). A dare la scossa alla Openjobmetis, stavolta, sono Avramovic e Tambone che, approfittando dell’uscita per falli di Blakes, sbloccano i loro riportando i padroni di casa a distanza di sicurezza, come testimonia il 72-54 del 30′.
Con l’avvio degli ultimi 10′ del match, Cantù perde anche Gaines. L’uscita dai giochi del miglior marcatore canturino è una sentenza per gli ospiti che vengono colpiti a ripetizione dai biancorossi che, al 40′, festeggiano il definitivo 89-71.

IL TABELLINOLE PAROLE DI COACH CAJA