LA OPENJOBMETIS TORNA AL SUCCESSO CONTRO PESARO

Torna al successo dopo tre sconfitte consecutive la Pallacanestro Openjobmetis Varese che supera tra le mura amiche della Enerxenia Arena la VL Pesaro con il risultato di 81 a 75 e tiene vive le speranze playoff. Match estremamente complicato per i ragazzi di coach Caja, risoltosi definitivamente solo nell’ultimo periodo quando, con il match punto a punto, Avramovic ha trovato le due triple consecutive che hanno definitivamente spento l’orgoglio e l’ardore degli ospiti che, fino a quel momento, erano rimasti attaccati al match grazie ai dardi di Blackmon. Il tutto senza Dominique Archie, uscito a fine primo quarto dopo una brutta caduta (le sue condizioni verranno valutate già nella giornata di domani). Sicuramente una bella iniezione di fiducia per i biancorossi che, domenica prossima, ospiteranno Pistoia per l’ultima giornata casalinga della regular season.

Dopo un inizio equilibrato, gli ospiti prendono il sopravvento con Lyons e Wells che firmano il momentaneo +6 (6-12) che costringe coach Caja al timeout. La strigliata sblocca la Openjobmetis, che torna a farsi sotto con Iannuzzi e Salumu che trovano il pareggio a quota 19, anche se al 10′ è ancora Pesaro a comandare: 19-22.
Cain e Moore riportano Varese in vantaggio ad inizio di secondo quarto (25-22). Pesaro fatíca a rispondere anche dalla lunetta e cosí i biancorossi provano la fuga con Ferrero e, soprattutto, Avramovic che, al 15′, timbra il +10 (34-24) che riscalda la Enerxenia Arena. Stavolta è Boniciolli a fermare il gioco, ma al 20′ è la Openjobmetis a sorridere: 38-30.

La VL torna in campo con il coltello fra i denti accorciando in un amen sul -2 (43-41) a suon di triple (Blackmon, Wells e Lyons). Scrubb e Salumu rispondono con la stessa moneta, ma il duo Blackmon-Lyons accorciano ulteriormente sul -1 (51-50), gap annullato poco dopo dagli ospiti che impattano a quota 55. Varese vacilla e subisce l’ennesima tripla di Blackmon che Scrubb addolcisce con il “cesto” del 57-58, risultato che chiude il terzo periodo.
Artis inaugura gli ultimi 10′ del match con la bomba del +4 (57-61), vantaggio annullato poco dopo da Ferrero ed Avramovic che firmano il 62-61 con 5 punti consecutivi. L’inerzia torna dalla parte dei padroni di casa che si riportano sul +8 (70-62) e, dopo il nuovo rientro marchigiano, chiudono il match sul definitivo 81-75.

IL TABELLINOLE PAROLE DI COACH CAJA