LA OPENJOBMETIS VARESE CEDE SUL CAMPO DI CREMONA

La Openjobmetis Varese apre il nuovo anno con una sconfitta (85-71) sul campo di Cremona in occasione della quattordicesima giornata del campionato di Serie A. I biancorossi torneranno in campo mercoledì sera alle ore 20:30 per il match di Basketball Champions League contro il Ventspils.

La partenza è di stampo varesino e porta la firma di Eyenga (0-4) anche se i padroni di casa ci impiegano poco a rispondere con Holloway e l’ex Mian che firma il sorpasso sull’8 a 7. Cremona mantiene il vantaggio e lo allarga con Biligha (17-12) ma la Openjobmetis ribatte con i punti di Anosike e Ferrero che impattano a quota 17. Il pareggio rimane fino al 10′ quando Turner chiude il periodo con la bomba del 23-20.
Avramovic accorcia le distanze in apertura di quarto e lancia i suoi che dopo aver subìto i canestri di Gaspardo e Carlino effettuano il sorpasso (28-29) grazie ai punti di Pelle, Anosike e Cavaliero che finalizza con una tripla una rapida transizione. La Vanoli prova a ribattere, ma Varese rimane a galla con Ferrero e successivamente tenta la fuga con Eyenga i cui canestri costringono coach Lepore al timeout sul momentaneo 35-40. La strigliata porta gli effetti sperati perché al 20′ i padroni di casa trovano il pareggio (40-40).

A cominciare meglio stavolta è Cremona che torna sul parquet con un parziale di 6 a 0 dimezzato prontamente da una bomba di Johnson. La Vanoli però non si lascia impressionare e torna a macinare punti con Biligha che spinge i suoi fino al +8 (56-48). Il timeout di Caja inizialmente non dà la giusta scossa ai varesini che scivolano sul -11 (61-50), salvo poi recuperare presi per mano da un eterno Bulleri che trascina i biancorossi sul -6 (66-60) del 30′.
Eyenga piazza la tripla che rilancia i suoi, ma i padroni di casa sono bravi a rimanere in avanti rispondendo sempre presente ai colpi sferrati da Cavaliero e compagni. Le cose si complicano con l’uscita per falli di Kangur: Varese scivola nuovamente sul -11 (80-69), un passivo al quale la Openjobmetis non riesce più a ribattere. Al 40′ il risultato è di 85 a 71.

IL TABELLINOLE PAROLE DI COACH CAJA