LA PALLACANESTRO VARESE CONQUISTA IL TROFEO LOVARI

La Openjobmetis si aggiudica il Trofeo Lovari battendo in finale Bologna con il risultato di 80-76. Buon test dei biancorossi usciti alla distanza con un ultimo periodo autorevole e decisivo per la vittoria finale. A partire meglio, infatti, è la Virtus che cerca Pittman con puntualità in mezzo all’area; il centro ex Miami non si fa trovare impreparato segnando 12 punti nei primi 10 minuti. La risposta di Varese arriva nel secondo quarto (break di 11-0 prima della pausa lunga) e si concretizza nel pareggio firmato da Cavaliero ad inizio di terzo periodo (50-50). Bologna prova ancora la fuga, ma negli ultimi dieci minuti, grazie alle triple di Faye, Wayns e Shepherd, la Openjobmetis chiude la pratica dilagando fino all’80-62 a due minuti e mezzo dalla fine e controllando il ritorno bolognese. I biancorossi torneranno in campo mercoledì al PalaWhirlpool per un allenamento congiunto con Lugano. Palla a due ore 18:30.

«Siamo migliorati sul piano della condizione fisica ed essendo più sciolti alcune cose ci sono venute sicuramente meglio -ha commentato coach Paolo Moretti-. Possiamo e dobbiamo crescere molto in difesa, anche se alcuni errori in questo periodo dell’anno sono fisiologici: cose che non mi preoccupano particolarmente perché per la maggior parte si tratta di situazioni sulle quali possiamo lavorare. Comunque col passare dei giorni il trend è in crescita e questo è un segnale positivo. Positivo anche il fatto che la squadra abbia trovato la forza di reagire, in particolare affidandosi al collettivo per risalire la china dopo un avvio problematico. Però c’è un aspetto negativo: come già accaduto domenica scorsa contro Pistoia non possiamo permetterci certi passaggi a vuoto, legati a cattive scelte dei ritmi e cattive gestioni offensive. Contro squadre rodate in campionato sono errori che si possono pagare carissimi. L’attacco è il reparto sul quale abbiamo lavorato di più, a due settimane dall’inizio del campionato siamo a buon punto anche se bisogna progredire nella qualità delle letture. Insisto molto invece sulla difesa perché c’è ancora tanto da fare, abbiamo concesso 85 punti a un team di A2 come Siena e 76 a Bologna: possiamo e dobbiamo crescere».

OPENJOBMETIS VARESE-OBIETTIVO LAVORO BOLOGNA: 80-76
Openjobmetis Varese: Davies 11, Faye 15, Wayns 15, Varanauskas, Molinaro, Cavaliero 13, Shepherd 13, Campani 2, Ferrero, Pietrini ne, Thompson 11, Galloway ne. All.: Moretti.
Obiettivo Lavoro Bologna: Pittman 18, Vitali 4, Vercellino, Gaddy 13, Williams 7, Fontecchio 6, Mazzola 14, Oxilia 2, Odom 12, Ray ne. All.: Valli.
Arbitri: Seghetti – Lo Guzzo – Masi.
Parziali: 15-26; 21-17; 21-20; 23-13. Progressivi: 15-26; 36-43; 57-63; 80-76.
Note – T3: 12/32 Varese, 10/20 Bologna; T2: 18/36 Varese, 15/35 Bologna; TL: 8/11 Varese, 16/18 Bologna; Rimbalzi: 33 Varese (Faye 7), 37 Bologna (Pittman 8); Assist: 14 Varese (Thompson 6), 11 Bologna (Mazzola 3).