OPENJOBMETIS-GIORGIO TESI GROUP: 67-71

Finale amaro per la Openjobmetis Varese sconfitta 71-67 dalla Giorgio Tesi Group Pistoia. In avvio gli ospiti dimostra di aver maggior confidenza con il canestro (+5 dopo 3’), con Williams e Amoroso a scaldare la retina dalla lunga per il 18-7 di metà primo periodo. Il timeout di coach Pozzecco risveglia i suoi dal torpore che rispondono in modo perentorio: parziale di 16-1 e vantaggio biancorosso. Robinson si fa notare per le sue scorribande in area, ma è tutta Varese che gioca con la giusta aggressività. L’ultimo sussulto del primo quarto è però di Filloy che riporta sotto i suoi, 23-21.
Okoye e Robinson tengono avanti i biancorossi ma il divario non si allarga e gli avversari, dopo una serie di errori al tiro, rimettono il naso avanti. Il vantaggio firmato da Williams e Milbourne dura però una manciata di secondi: la tripla di Rautins rilancia l’azione della Openjobmetis che va al riposo sul 39-36.
I padroni di casa provano a tenere la gara sotto controllo sospinti dalle fiammate di Robinson, ma il quarto fallo del playmaker biancorosso interrompe il momento positivo. Si rivede anche Diawara, ma Pistoia è sempre lì grazie a Williams. La partita non brilla, Callahan fa il massimo vantaggio (+7 al 28’), Pistoia risponde con Amoroso e raggiunge la Openjobmetis a quota 51 prima della sirena di fine terzo quarto.
La schiacciata di Milbourne e l’appoggio di Amoroso riportano avanti la Giorgio Tesi Group (+4) in apertura di ultimo quarto mentre Varese torna a litigare con il ferro come in apertura di gara. E’ Robinson a fare uscire i suoi dall’empasse, lui l’autore infatti dei punti che valgono il sorpasso a 2’ dalla fine. Pistoia però ci crede e con due conclusioni di Hall pesantissime si appropria della partita. L’arrembaggio finale della Openjobmetis non porta i frutti sperati e alla sirena la squadra di coach Moretti può esultare.