OPENJOBMETIS VARESE SCONFITTA SUL PARQUET DI BRESCIA

Seconda sconfitta consecutiva per la Pallacanestro Openjobmetis Varese che dopo il ko esterno contro Milano si ferma anche sul parquet di Brescia con il risultato di 91 a 74. Dopo un primo quarto equilibrato, i biancorossi non sono più riusciti a scardinare la difesa avversaria con continuità e, complice anche l’uscita per falli di Peak, Clark e Vene, alla lunga ha ceduto sprofondando nel risultato. Per i biancorossi si prospetta un’altra lunga settimana di lavoro che culminerà con il match di domenica prossima in casa contro i campioni d’Italia di Venezia (palla a due alle ore 17:00).

L’inizio del match è equilibrato, ma premia la Openjobmetis che si porta sul momentaneo 14-10 grazie ai cesti di Peak, Vene e Mayo. Coach Esposito ferma il gioco, ma i suoi non trovano le forze per sorpassare una Varese che, invece, tiene botta e vantaggio con solidità in difesa fino al 10′: 18-21.
I biancorossi non mollano nemmeno ad inizio di secondo periodo ma quando Peak, fino a quel momento un fattore in attacco, esce dopo il quarto fallo, la Leonessa prima impatta a quota 24 poi trova il primo vantaggio di giornata con Horton dalla lunetta. Varese accusa il colpo e scivola sul -5 (34-29), gap che si allarga ulteriormente al 20′: 43-35.

L’avvio di terzo periodo premia nettamente i padroni di casa che scattano nel risultato toccando il +14 (51-37). Jakovičs e Mayo scuotono i loro che tornano in scia con i canestri del -8 (58-50), anche se la Germani è cinica in attacco ed è abile a respingere ogni tentativo di rientro degli ospiti che, al 30′, stanno ancora inseguendo: 66-54.
La Openjobmetis torna in campo con il coltello fra i denti e, a suon di triple, torna nuovamente sul -8 (75-67). Solo un fuoco di paglia, perché Brescia torna nuovamente in avanti creando un solco che Varese (che dopo Peak perde per falli anche Clark e Vene) non riesce più a colmare. Al 40′ il risultato si ferma sul definitivo 91-74.

IL TABELLINOLE PAROLE DI COACH CAJA