SCONFITTA INDOLORE IN FIBA EUROPE CUP CONTRO SASSARI

La Pallacanestro Varese cede tra le mura amiche per 79 a 69 contro la Dinamo Sassari in occasione della quinta giornata del Second Round di FIBA Europe Cup. Match complicato per i biancorossi che, con la qualificazione alla fase successiva già in tasca, non sono riusciti a trovare le giuste contromisure alla serata di grazia di Thomas (5/7 da 3) che è valsa il primato dei suoi nel girone K. Ferrero e compagni torneranno in campo sabato sera alle ore 20:30 quando, alla BLM Group Arena di Trento, affronteranno la Dolomiti Energia per la terza giornata del girone di ritorno di LBA.

Sassari comincia il match con il piede sull’acceleratore presa per mano da Spissu; Varese, però, tiene botta con il duo Cain-Moore che, praticamente da soli, portano i loro sul +1 (13-12), gap che obbliga coach Esposito al timeout. La pausa sblocca gli ospiti che, al rientro in campo, sorpassano i biancorossi e chiudono sul 18 a 15 il primo quarto.
La Dinamo inizia meglio anche la seconda frazione toccando in un amen il +8 (20-28); coach Caja scuote i suoi che tornano a farsi sotto (25-30), anche se gli ospiti rispondono con il controparziale del +10 (25-35) che Cain addolcisce solo leggermente dalla lunetta per il 29-38 di metà gara.

L’inizio di terzo quarto, stavolta, è di stampo varesino grazie alla garra di Salumu che trascina i suoi sul 42 pari. Sassari non si perde d’animo e, a suon di triple (Gentile, Polonara e Thomas), torna prepotentemente in avanti sul +8 (45-53). I biancorossi provano a rispondere per le rime, ma qualcosa si inceppa nei meccanismi d’attacco, tanto che al 30′ si ritrovano sul -12 (52-64).
Varese comincia gli ultimi 10′ del match con il coltello fra i denti realizzando un parziale di 8 a 0 che vale il momentaneo -4 (60-64). La Dinamo barcolla, ma tiene botta con i dardi di Thomas che trascina i suoi sul definitivo 79-69.

IL TABELLINOLE PAROLE DI COACH CAJA