UNA BUONA OPENJOBMETIS CEDE IN VOLATA CONTRO MILANO

Una buona Openjobmetis Varese tiene testa alla corazzata Milano ma è costretta a cedere al 40′ con il risultato di 74-73 in occasione della seconda giornata di LBA. Partita di coraggio e sacrificio quella disputata dai biancorossi che escono a testa alta dal Forum di Assago e si preparano con fiducia al match di lunedì sera (ore 20:45) contro Cantù.

L’inizio della partita premia i padroni di casa i cui attacchi fruttano subito 7 punti ai quali Varese risponde con due cesti di Waller per il momentaneo 7-5. Theodore mette la bomba dall’angolo, ma Waller ed Okoye rispondono per le rime portando la Openjobmetis al primo vantaggio di serata (10-11) che Fontecchio e Goudelock ribaltano istantaneamente per il +6 milanese (17-11) che costringe coach Caja al timeout. La strigliata scuote gli ospiti che si sbloccano con Okoye anche se al 10′ l’EA7 Emporio Armani è ancora avanti: 20-15.
Varese accorcia ad inizio di secondo periodo con Wells, i cui 4 punti consecutivi valgono il temporaneo -3 (22-19), gap che Hollis, poco dopo, accorcia ulteriormente con il piazzato del -1 (25-24). Milano non si lascia intimorire e tenta ancora una fuga che viene rallentata dalla tripla del -3 (33-30) di capitan Ferrero. Al 20′, però, è ancora l’Olimpia ad esultare: 39-34.

La ripresa si apre con la tripla di Micov, annullata all’istante da quella di Okoye che, poco dopo, raccoglie l’assist di Pelle per il nuovo -3 (42-39). L’1/2 dalla lunetta di Ferrero riduce nuovamente il gap, ma l’Olimpia torna a macinare punti con Theodore che trascina i suoi sul 54-42. Hollis suona la carica per i biancorossi con una tripla e viene seguito a ruota da Tambone ed Avramovic che insieme firmano il -4 (56-52) del 30′.
Natali apre gli ultimi 10′ con la bomba del -1 che fa esplodere la spicchio dei tifosi varesini. Milano scappa ancora con Goudelock ma la Openjobmetis risponde alla grande con Cain e Wells, la cui tripla vale il pareggio a quota 64 che costringe coach Pianigiani al timeout. La breve pausa risolleva l’Olimpia che si ripresenta in campo con la bomba del “solito” Theodore, alla quale risponde Wells con un piazzato che mantiene Varese sul -1. I secondi passano e la gara rimane equilibrata; a 46” dal termine, però, Theodore piazza il canestro del +4 (72-68) che Hollis dimezza a 9” dalla sirena finale. M’Baye non sbaglia dalla lunetta rendendo vana l’ultima tripla di Hollis che fissa il punteggio finale sul 74-73.

IL TABELLINOLE PAROLE DI COACH CAJA