VARESE PROTAGONISTA DELL’ITALIA BASKET HALL OF FAME 2015

Si è svolta questa mattina presso la Cappella Farnese del Palazzo Comunale a Bologna la cerimonia di consegna dell’Italia Basket Hall of Fame, il più alto riconoscimento che la FIP assegna a chi si è particolarmente adoperato per la diffusione e la crescita della pallacanestro italiana.

E il club biancorosso è stato grande protagonista dell’edizione 2015: la Pallacanestro Varese 1970-79 (club storici, per le dieci finali consecutive di Coppa Campioni) e Iwan Bisson (atleti) sono stati infatti insigniti dal Consiglio federale, su proposta della Commissione degli Onori, dell’Italia Basket Hall Of Fame 2015.

In questo modo la FIP ha celebrato al massimo livello il decennio 1970-79 segnato in modo indelebile dalla Pallacanestro Varese, unica squadra nella storia del basket europeo capace di centrare ben dieci finali consecutive di coppa Campioni (l’attuale Eurolega) conquistando cinque volte il trofeo continentale. Vengono così premiate le imprese leggendarie di quelle straordinarie formazioni targate Ignis poi Mobilgirgi e infine Emerson e che segnarono un’epoca nel basket italiano e in quello europeo.

Iwan Bisson, classe 1946 originario di Macerata ha giocato nella Pallacanestro Varese dal 1970 al 1978: l’induzione nella Hall of Fame del basket italiano è un meritato riconoscimento dopo una favolosa carriera passata quasi interamente a Varese. In campo è stato Il prototipo della moderna ala: grandissimo difensore Iwan era rapidissimo nei movimenti e dotato di un tiro in sospensione efficacissimo. È stato una delle colonne della Ignis-Girgi che in quegli anni ha dominato ovunque.

Per la Pallacanestro Varese 1970-79 oltre ad Iwan Bisson, erano presenti anche Guido Borghi, Antonio Bulgheroni, Sandro Galleani, Sandro Gamba, Dino Meneghin, Aldo Ossola e Marino Zanatta. Gli altri premiati dalla Federbasket sono invece stati Bianca Rossi (atlete), Bogdan Tanjevic (allenatori) e Achille Canna (Una vita per il basket).

In rappresentanza della Pallacanestro Varese sono intervenuti alla cerimonia Marco Vittorelli, Antonio Bulgheroni, Claudio Coldebella e Luna Tovaglieri, rispettivamente presidente, consigliere, direttore generale e responsabile marketing del club biancorosso.