VARESE BATTE PRISHTINA E ACCEDE AI QUARTI DI FIBA EUROPE CUP

La Pallacanestro Varese bissa il successo di sette giorni fa superando Z Mobile Prishtina con il netto risultato di 100 ad 84 tra le mura amiche della Enerxenia Arena. Dopo il rocambolesco ko in campionato contro Avellino di domenica scorsa, ottima è stata la reazione varesina che si assicura il passaggio ai quarti di FIBA Europe Cup con una prestazione maiuscola di tutti i suoi componenti annichilendo una formazione avversaria comunque dura a morire e preparandosi al meglio per la sfida di LBA di domenica 17 contro la Vanoli Cremona (palla a due alle ore 17:10). Con la vittoria di stasera, come detto, Varese prosegue il suo cammino europeo che la metterà a confronto con Ostenda; le partite si disputeranno mercoledì 20 alla Versluys|Dôme e mercoledì 27 alla Enerxenia Arena.

Dopo un avvio equilibrato, Varese effettua il primo tentativo di fuga con Avramovic (13-9) costringendo coach Mulaomerovic al timeout. Al rientro in campo, gli ospiti si avvicinano ancora una volta, prima di subíre il nuovo allungo dei padroni di casa (ancora Avramovic e Scrubb) che si portano sul +10 (23-13), gap che, al 20′, è di poco più largo (33-21).
Prishtina prova a lanciarsi in attacco in avvio di secondo periodo con Myles, ma i biancorossi tengono botta magnificamente in difesa riuscendo a dilagare nel risultato grazie ai dardi dalla distanza di Salumu, che trascina i suoi sul +20 (47-27). Gli ospiti subiscono il contraccolpo e faticano a rispondere per le rime; al 30′ il risultato è 56-40.

L’avvio di terza frazione premia i kosovari che si presentano sul parquet con un parziale di 7 a 0 che costringe coach Caja a fermare il gioco. La pausa rivitalizza Varese che, al rientro in campo, torna a distanza di sicurezza grazie alle triple consecutive di Moore, Ferrero ed Avramovic. La supremazia biancorossa prosegue fino al 30′ che si chiude sul 77-61.
Dopo un inizio positivo in favore di Prishtina, abili a portarsi sul -9 (80-71), i biancorossi si rinsaviscono con Moore; la reazione ospite tarda ad arrivare e Varese dilaga inesorabilmente nel risultato chiudendo la contesa sul definitivo 100-84.

IL TABELLINOLE PAROLE DI COACH CAJA